RV 2427 Napoli C.le-Cosenza in cabina di guida della pilota npBDH 50 83 82-39 664-8 - tg-trains.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

RV 2427 Napoli C.le-Cosenza in cabina di guida della pilota npBDH 50 83 82-39 664-8

Cab Ride

RV 2427 Napoli C.le-Cosenza
Napoli C.le-Battipaglia
in cabina di guida della pilota npBDH 50 83 82-39 664-8

Produzione Tg-Trains 2012 DVD  durata 65 minuti  € 25,00

I 301 chilometri che separano Napoli da Cosenza sono percorsi in quasi 5 ore,  con una media di 60 km/h, un pò poco nell’Italia del Frecciarossa. Non solo, il materiale è, spesso, inadeguato per una percorrenza così lunga; in turno E.464 con carrozze a piano ribassato in alternanza a più confortevoli MDVC.  Il Regionale Veloce  2427 percorre la linea costiera sul tracciato della storica Napoli-Portici, la prima tratta ferroviaria italiana, aperta  nel 1839. Gli scorci rubati al mare sono idilliaci, tra manufatti in pietra e ville vesuviane, colorate da una vegetazione lussureggiante, spesso in contrasto con il degrado del territorio. Da Nocera Inferiore il 2427 raggiunge Salerno attraverso la galleria Santa Lucia che aggira la tratta più spettacolare e impegnativa via Cava dei Tirreni. Le riprese sono integrate dalle immagini del reporter  partenopeo  Ciro  Vitiello.
Bonus Track:  l’intervista ad  uno  storico abitante della Napoli Portici.

 acquista


RV 2427 Napoli C.le-Cosenza
Battipaglia-Sapri
in cabina di guida della pilotanpBDH 50 83 82-39 664-8

Produzione Tg-Trains 2012 DVD  durata 65 minuti  € 25,00

Lasciata Battipaglia, la Tirrenica  Meridionale attraversa tutta la pianura, prima di lambire il mare a Paestum. Dal finestrino sono visibili le storiche mura dei templi. Da Agropoli la linea assume un aspetto appenninico,  per  aggirare i promontori del Monte della Stella e di Marina di Camerota. La ferrovia siinerpica al 17 per mille verso la galleria di valico di Rutino, a 106 metri s.l.m..  Raggiunto il Tirreno adAscea, la linea riprende a salire da Pisciotta Palinuro fino ai 78 metri del P.M. San Mauro La Bruca; in un altalenante saliscendi attraverso lunghe gallerie e  maestosi viadotti, ritorna sul mare a Policastro. Di nuovo costiera, con scorci idilliaci di uno splendido mare, raggiunge  Sapri, ultima città campana.
 

 acquista


RV 2427 Napoli C.le-Cosenza
Sapri-Cosenza
in cabina di guida della pilota npBDH 50 83 82-39 664-8

Produzione Tg-Trains 2012 DVD  durata 82 minuti  € 25,00


L’ultimo tratto del viaggio del Regionale Veloce 2427 Napoli-Cosenza attraversa le  località più  famose della costa tirrenica. La stazione di Maratea, in parte in galleria, sovrastata dalla statua del Cristo Redentore, è l’unico impianto in terra lucana della ferrovia tirrenica meridionale. Attraverso cinque chilometri di gallerie in ascesa 10/12 per mille, il treno arriva in Calabria. Oltre Diamante la linea è costiera, con panorami unici, visibili solo dal treno. Dopo Paola, sede di deposito, la linea piega decisamente a sinistra, lasciando la tirrenica per Reggio Calabria. Si tuffa, infine, nella galleria Santomarco, di 14958 metri, in ascesa 12 per mille, che, in otto minuti, raggiunge la valle del fiume Crati, e, da qui, Cosenza.

 acquista



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu